FAQ

Come si fa ad acquistare la moneta in-Lire?

L’uso del titolo di credito in-Lire non presuppone nessuna emissione di moneta nè l’utilizzo fisico di uno strumento valutario: ogni associato è dotato di un conto corrente in-Lire collegato ad una piattaforma digitale. Gli aderenti al circuito fatturano tra di loro in euro e semplicemente accettano un sistema di pagamento totalmente o parzialmente in crediti dai propri clienti; per contratto gli associati accettano che ci sia un soggetto, cioè in-Lire srl, che tiene i conti dell’intero circuito di aderenti. Il meccanismo funziona perché è multilaterale e multitemporale; grazie al sistema della camera di compensazione tutti i partecipanti al circuito possono comperare ciò che serve loro immediatamente andando a debito (entro i limiti del fido concesso, che non produce interessi), per poi pagare gli acquisti effettuati con ciò che fanno, cioè con le loro prestazioni o i loro prodotti.

 

In che modo in-Lire fa risparmiare liquidità?

Il credito compensativo in-Lire fa risparmiare liquidità perché consente acquisti che verranno compensati da vendite; oggi una delle problematiche più diffuse per le imprese è la difficoltà ad accedere al credito, una condizione che rallenta la dinamica economica non perché calino le necessità ma perché manca liquidità. In-Lire risolve il problema perché il credito è immediatamente disponibile e proporzionato alla richiesta dei beni o dei servizi di ogni azienda associata.

 

Perché in-Lire migliora il rating bancario degli associati?

Per capire come i rating bancari di tutte le imprese che appartengono al circuito migliorano, facciamo un esempio: se un associato ha un

budget annuale di 200mila €uro di spese e sa che 40mila €uro di queste spese possono essere effettuate all’interno del circuito in compensazione, il suo fatturato potrà aumentare dello stesso importo e le uscite diminuiscono di 40mila €uro; è come se l’impresa scambiasse 40mila €uro di spese già preventivate con 40mila €uro di fatturato aggiuntivo.

 

Quali sono in sintesi i principali vantaggi del circuito in-Lire?

In sintesi i vantaggi del meccanismo di credito compensativo in-Lire sono questi: 1) Un aumento di fatturato all’interno di un nuovo mercato;2) Un allargamento e una diversificazione della clientela; 3) Un processo di vendita dei propri prodotti e/o servizi più facile; perché gli iscritti al circuito lo possono acquistare in crediti. In più l’accesso al credito entro la linea di fido senza interessi concessa trasforma costi certi (in €uro) in opportunità di vendita all’interno del circuito, che è una realtà in costante crescita.

 

Mi sono iscritto a in-Lire: sono obbligato a vendere al 100% in crediti?

Dipende sempre da quello che uno vende. In-Lire consiglia di mettere in vendita i propri prodotti e servizi al 100% entro la soglia dei 1.000 €uro di controvalore, ma non c’è obbligo. %. Una bassa compensazione è quasi obbligata per quelle aziende che vendono beni tangibili e molto richiesti che

hanno una bassa marginalità, come carburante, energia elettrica, gas, automobili nuove, computer ed elettronica di consumo, oro e preziosi. Offrire beni o servizi di basso costo a basse percentuali di compensazione rende l’offerta poco appetibile.

Perché in-Lire usa il termine di moneta complementare?

Il termine moneta complementare vuole esprimere un concetto che è proprio quello della complementarietà di questi tipi di circuito rispetto al mondo €uro. Questi sistemi non si sostituiscono alla valuta ufficiale che circola in un determinato mercato, sono meccanismi aggiuntivi che rimangono accanto alla moneta europea. Il circuito non toglie nulla al mercato €uro, ma sicuramente stimola molte transazioni che in quel mercato non sarebbero avvenute.

 

Cosa accade se un associato in-Lire fallisce?

Se un aderente a Ciorcuito in-Lire fallisce con un debito nei confronti del circuito (va ricordato che il massimale di scoperto è sempre una quota parte della rispettiva disponibilità) il gestore del circuito si attiva come accade di norma nel mondo €uro iscrivendosi allla procedura fallimentare; in ogni caso interviene il Fondo di Garanzia in-Lire, un conto vincolato allo scopo di provvedere a questa tipologia di imprevisti e riequilibrare i saldi attivi e passivi del circuito.

 

Cosa cambia contabilmente per un’azienda con una fattura da pagare in-Lire?

Contabilemnte cambia ben poco. Facciamo un esempio: l’associato A emette fattura per un servizio venduto all’associato B, indicando nella fattura che la modalità di pagamento è tramite circuito in-Lire. Potrà se crede citare l’art. 1552 del codice civile, ma non esiste un obbligo formale a farlo. B riceve la fattura, ha ricevuto il servizio al prezzo e alla percentuale compensativa concordata, ed effettua un bonifico tramite il portale transazionale. Entrambi vengono avvisati via mail da in_lire dell’avvenuta. Transazione, e l’operazione contabilmente si è conclusa.

 

Perché in-Lire non è convertibile in €uro?

I crediti in-Lire non sono tramutabili in €uro, nè si possono vendere; diversamente in-Lire sarebbe una vera e propria moneta, e avrebbe un cambio che oscilla sui mercati valutari come tutte le altre valute.





    Trattamento dei dati personali
    info@in-lire.com
    Milano – 20124, Via San Gregorio 44

     

     

    In-Lire S.p.a. – REA MI 2106982 –
    P.IVA 09686280968
    Scroll Up