Per l’iscrizione al di fuori dei regimi agevolati le newsletter sono illimitate, anche se ogni strumento comunicativo va utilizzato con intelligenza; meglio concentrarsi su un numero limitato di offerte con una compensazione totale o elevata, tenendo conto della stagionalità commerciale del prodotto o del servizio. Comunicazione ricorrente ma generica o poco interessante dal punto di vista compensativo finisce per essere una promozione controproducente.